ENISA finanzia 100 progetti di imprenditorialità femminile digitale

Enisa - Imprenditorialità femminile digitale

La linea ENISA Emprendedoras Digitales è rivolta sia alle start-up che a quelle che stanno considerando un progetto di consolidamento, crescita o internazionalizzazione.

L'attuazione di questa linea mira a favorire i progetti imprenditoriali promossi da una o più donne che hanno una posizione rilevante di leadership o di potere all'interno della società: nell'azionariato, nell'organo di amministrazione o come parte del team di gestione.

Tra le aziende che sono riuscite a ottenere un enisa nel 2022 attraverso la linea Emprendedoras Digitales ci sono PlayFilm, Freeme, BCome, eAgora Algorisme del Canvi o Lekkid, tra le altre., e sono un esempio di alcuni dei casi di imprenditorialità femminile finanziati da ENISA nelle sue fasi iniziali o nelle successive fasi di espansione.

Si tratta di aziende incentrate sullo sviluppo e la commercializzazione di strumenti tecnologici innovativi, come quelle che, appartenendo a qualsiasi settore (non necessariamente tecnologico), sono immerse in un processo di adattamento alle nuove tecnologie, al fine di migliorare o aumentare la loro competitività ed efficienza, che potranno contare sui finanziamenti necessari.

Prestiti partecipativi

Lo strumento finanziario, finanziato dal Ministero degli Affari Economici e della Trasformazione Digitale e gestito attraverso ENISA, è il prestito partecipativo, con importi tra i 25.000 e i 1.500.000 euro, che non richiede più garanzie che quelle del progetto imprenditoriale stesso e un team di gestione solvibile.

Le aziende devono avere la loro sede legale in Spagna e presentare progetti imprenditoriali praticabili tecnicamente ed economicamente, così come avere un modello di business innovativo, nuovo o con chiari vantaggi competitivi.

La realtà è che la partecipazione delle donne nelle start-up basate sulla tecnologia è ancora bassa. Secondo gli ultimi dati raccolti nella Mappa dell'Imprenditorialità 2022, solo il 18% delle start-up tecnologiche sono state fondate da donne, anche se queste ultime falliscono meno di quelle fondate da uomini (27% vs 59%).

È necessario continuare a mettere in atto misure per promuovere l'imprenditoria digitale femminile e ridurre il divario di genere esistente in questo settore. Questo è uno dei grandi obiettivi dell'agenda España Digital 2026, così come il Piano di digitalizzazione delle PMI e il Piano di Recupero, Trasformazione e Resilienza in cui si inquadra questa nuova linea di finanziamento.

Traduzione di Francesca Usai

Etiquetas
stats