Donne imprenditrici nelle zone rurali: innovazione nell'attività agricola, di pesca o di acquacoltura

Orto di mele

Il Ministero dell'Agricoltura, della Pesca e dell'Alimentazione ha assegnato alla regista e sceneggiatrice barcellonese Carla Simón il riconoscimento speciale onorario della tredicesima edizione dei “Premi di eccellenza per l'innovazione per le donne rurali”. Il ministro Luis Planas consegnerà i premi il 13 ottobre, due giorni prima della commemorazione della Giornata Internazionale delle Donne Rurali.

In questa edizione del 2022 sono stati distinti i lavori di 13 iniziative per la valorizzazione delle donne nelle zone rurali e sono stati assegnati tre premi per ciascuna delle quattro categorie convocate: “Eccellenza all'innovazione nell'attività agricola”, “Eccellenza all'innovazione nell'attività di pesca o acquacoltura”, “Eccellenza all'innovazione nella diversificazione dell'attività economica dell'ambiente rurale” e “Eccellenza alla comunicazione”.

La MAPA convoca annualmente questi premi dal 2010 con l'obiettivo di dare visibilità al lavoro delle donne rurali nella diversificazione dell'attività economica e delle azioni imprenditoriali nel territorio. In questo modo, il ministero mostra il suo impegno per le politiche che promuovono la piena uguaglianza di genere, favoriscono l'accesso delle giovani all'attività agricola e promuovono la diversificazione economica nelle zone rurali, il che contribuisce a frenare lo spopolamento di questi ambienti.

Relazione dei premiati

Riconoscimento speciale per la traiettoria legata al sostegno alle donne nelle zone rurali e nelle zone di pesca rurali

Il riconoscimento onorario in questa edizione è stato concesso a Carla Simón Pipó, regista e sceneggiatrice di Barcellona. Tra i suoi titoli più famosi spiccano “Verano 1993” e “Alcarràs”, un film che, dopo aver vinto l'Orso d'Oro al Festival Internazionale del Cinema di Berlino (Berlinale), rappresenterà la Spagna alla prossima edizione degli Oscar.

Eccellenza all'innovazione nell'attività agricola

Il primo premio è andato alla contadina di Alcaudete (Jaén), María José Serrano Arnau, per aver utilizzato innovazioni tecnologiche volte a combattere lo stress idrico nell'oliveto e il trasferimento di conoscenze su queste tecniche.

Il secondo premio è andato a La Caperuza Sociedad Civil per il suo allevamento di capre e caseificio, situato a Bustarviejo (Madrid), che si distingue per la sostenibilità ambientale del progetto combinando la gestione tradizionale estesa con l'uso di dispositivi elettronici di allevamento moderno come il GPS.

Il terzo premio è stato vinto da María Dolores Monge Jurado per il suo progetto “Shiit-Astur/ Caprichos de shiitake”, che consiste nella coltivazione biologica certificata di fungo shiitake su tronco di castagno e quercia nella foresta, attraverso l'applicazione della tecnica millenaria di coltivazione giapponese a Belmonte de Miranda (Asturie). Oltre ai suoi funghi, di qualità differenziata, commercializza pasta fresca e biologica senza glutine che produce nel suo laboratorio.

Eccellenza all'innovazione nell'attività di pesca o acquacoltura

Il primo premio è andato ad Aiguanatura dels ports SL per la riconversione di una piscicoltura di coltivazione intensiva di trota praticamente abbandonata in un nuovo spazio di educazione ambientale e acquacoltura sostenibile, basato sulla coltivazione con acquaponica a circuito chiuso all'interno del Parco Naturale dels Ports (Tarragona).

Il secondo premio è andato all'azienda familiare Frigoríficos SL, dedicata alla vendita di polpo galiziano congelato e cotto, che ha sviluppato una nuova linea di business attraverso la commercializzazione dell'acqua della sua cottura (fumet di polpo) fino ad allora scartata come rifiuto.

Il terzo premio è andato a Kombu del Cantábrico SL, un'azienda situata a Cambados (Pontevedra), che si dedica alla conservazione e alla vendita di alghe biologiche sia di raccolta propria che acquistate da confraternite di pescatori della zona e che, presto, inizierà la propria produzione.

Eccellenza all'innovazione nella diversificazione dell'attività economica nelle zone rurali

Il primo premio è stato assegnato alla cooperativa Kikiricoop Sociedad Cooperativa Asturiana, a Cabranes (Asturie), dedicata al settore dell'agroecologia e dell'economia sociale e solidale. Produce cibo da materie prime locali, un lavoro che combina con la cura delle persone. Esempi della sua attività sono la crema di nocciole al cacao “Asturcilla” e il catering di tendenza vegetariana “Confusion Comidas”.

Il secondo premio è andato alla Quesería Jaramera, promossa da Quesopia SL, per distinguersi nell'uso di tecniche di innovazione nei processi di produzione e nei suoi prodotti. I latticini di questo caseificio madrileno sono di alta qualità, artigianali e hanno proprietà organolettiche innovative sulla base della fiducia del consumo di prossimità.

Il terzo premio è andato a Izaskun Montori per il suo centro interdisciplinare infantile e neurologico, nel comune di Peralta (Navarra), specializzato nell'offerta di servizi di fisioterapia, riabilitazione, logopedia e cure precoci in una zona lontana dai grandi centri urbani.

Eccellenza alla comunicazione

Il primo premio è stato assegnato a EFEAGRO SA, per il suo servizio di notizie specializzato nel settore agroalimentare e nel territorio rurale; e ai suoi professionisti. Questa agenzia di stampa offre 130 informazioni al giorno in diversi formati e piattaforme.

Il secondo premio è stato assegnato al primo podcast rurale in Spagna in chiave femminile, Dalle Mio Nena. Prodotto da Marta Pérez Pérez, per conto di Ruralismo Ilustrado SLL, questo programma radiofonico mensile è pieno di storie invisibili, interviste uniche, attualità alternativa e umorismo indipendente che cerca di affrontare l'attualità delle zone rurali con un tono rilassato e, allo stesso tempo, servire da altoparlante per le donne di questi ambienti nelle Asturie.

Il terzo premio è andato al programma “El Campo” della televisione regionale di Castilla-La Mancha. Questo spazio informativo quotidiano, rivolto principalmente ai professionisti del settore agricolo, è dedicato all'agricoltura, all'allevamento e all'ambiente rurale della regione.

Traduzione di Francesca Usai

Etiquetas

Descubre nuestras apps

stats