Sostegno a progetti nel campo dell'audiovisivo o dei videogiochi e finanziamenti per startup guidate da donne

Settore audiovisivo

Il governo spagnolo ha inoltre annunciato sabato 9 luglio il lancio dell'invito a sostenere progetti sperimentali e innovativi nel settore dell'audiovisivo e dei videogiochi attraverso tecnologie associate al metaverso e al Web 3, Il programma è destinato alle PMI e ai lavoratori autonomi con progetti da 15.000 a 1 milione di euro.

Anche il Fondo Next Tech, gestito dall'ICO, ha già avviato i suoi primi due investimenti in fondi per imprese dirompenti nel settore tecnologico, e la linea di finanziamento dell'ENISA per sostenere l'imprenditoria digitale femminile, di cui hanno già beneficiato 75 imprenditrici.

Inoltre, dopo il trasferimento dei fondi alle comunità autonome, in autunno saranno lanciati i principali programmi nazionali per l'inclusione digitale di tutta la popolazione in tutto il territorio, la formazione dei dirigenti delle PMI, riqualificazione dei lavoratori e formazione di specialisti digitali.

“La Spagna è in testa nello sviluppo del piano di ripresa”

Tutte queste azioni collocano la Spagna come Stato membro leader nell'attuazione del piano di ripresa, essendo stato il primo e il secondo paese a richiedere il primo e il secondo pagamento grazie al raggiungimento di traguardi e obiettivi, Come annunciato lo scorso 8 ottobre in un evento di presentazione dell'aggiornamento Agenda Spagna Digitale per l'orizzonte 2026 è stato presentato in un evento al Ministero degli Affari Economici che ha visto la partecipazione del presidente del Governo, Pedro Sánchez.

In questo senso, la vicepresidente esecutiva della Commissione europea e commissario responsabile per la Concorrenza e il digitale, Margrethe Vestager, si è congratulata con la Spagna per il suo “impressionante lavoro” con il piano di ripresa, essendo “chiaramente in testa” allo schieramento. Il piano spagnolo, ha detto, è completamente allineato con la visione europea per l'orizzonte 2030 e porterà un impulso trasformativo per il paese.

All'evento ha partecipato anche il ministro delle Università, Joan Subirats, che ha fissato l'obiettivo di far sì che nell'insieme dei curricula delle università sia presente il dibattito tecnologico, sfruttando la capacità di 83 università in tutta la Spagna, con 1,6 milioni di studenti e 160.000 insegnanti.

Il Ministero delle Università ha lanciato UniDigital, aiuti volti a incoraggiare gli investimenti in infrastrutture, sviluppi tecnologici e progetti di innovazione dell'insegnamento per migliorare le risorse accademiche nella digitalizzazione; ridurre il divario digitale tra il personale accademico e quello degli studenti; promuovere progetti strategici e interdisciplinari di innovazione digitale interuniversitari e promuovere la formazione digitale, con l'obiettivo di aumentare la “Indice di digitalizzazione universitaria”.

La priorità del Ministero delle Università è quella di facilitare le università a diventare attori centrali nei processi di trasformazione digitale che si stanno verificando nelle nostre società.

Il ministro dell'Industria, del Commercio e del Turismo, Reyes Maroto, ha indicato che dopo la pandemia la sfida dell'industria, del commercio e del turismo è riparare i danni causati in un contesto di cambiamenti tecnologici e produttivi. “Mobiliteremo oltre 30 miliardi di euro di investimenti pubblici che permettono di coordinare le azioni del settore pubblico e privato attraverso lo sviluppo delle catene di valore dei settori trattori contribuendo alla loro trasformazione e modernizzazione”, ha sottolineato.

Il ministro della Scienza e del l'innovazione Diana Morant, a sua volta, ha insistito sulla ferma volontà del governo di aumentare gli incentivi agli investimenti privati in R & S, in particolare attraverso le varie linee di sovvenzioni offerte dal Centro per lo sviluppo tecnologico industriale (CDTI) e finanziate in parte con i fondi di recupero Next Generation.

“Sappiamo che l'innovazione comporta sempre un rischio intrinseco. A volte si vince e altre volte non si recupera l'investimento. E questo governo vuole essere al fianco delle imprese in queste sfide della società, vincendo e perdendo con loro, in un nuovo modello di Stato imprenditoriale”, ha sottolineato.

Traduzione di Francesca Usai

Etiquetas

Descubre nuestras apps

stats